Un leone in biblioteca – Recensione

Adorerai Un Leone in Biblioteca, come lo hanno amato i miei figli (infatti l’ho inserito nella selezione dei libri fondamentali per bambini), si tratta di una storia originale che ti lascerà con il cuore pieno d’amore.

È uno dei libri più belli che abbiamo mail letto insieme, la storia è dolce e allo stesso tempo “avventurosa”, anche se non si svolge in una foresta, ma semplicemente in una biblioteca. Un bel testo sulle regole ed il loro rispetto e sul fatto che possano essere trasgredite quando se ne renda la necessità.

Un leone in biblioteca – la recensione

I protagonisti di questa storia sono un leone, il sig.Magretti (il Bibliotecario), la sig.ra Brontolini (la capo bibliotecaria) e la biblioteca è il luogo dove si svolge tutta la storia.

“Un bel giorno, un leone entrò in biblioteca”…
Inizia così il racconto, che vede un “inusuale” intruso girovagare per i silenziosi locali di una biblioteca

Leone che entra all'interno di una biblioteca

Infatti il nostro amico leone, un bel giorno, decide di entrare in una biblioteca, dove tra lo stupore dei presenti e del personale, dopo aver annusato le schede di catalogazione ed essersi grattato la schiena contro alcuni libri, decide di andare a sdraiarsi nell’angolo di lettura dei bambini.

Il leone sdraiato nell'angolo di lettura dei bambini nella biblioteca
Poi andò con passo felpato verso l’angolo di lettura dei bambini e si mise a dormire.

All’inizio c’è diffidenza verso questo nuovo ed inusuale ospite, i frequentatori della biblioteca sono impauriti, ma allo stesso tempo incuriositi, ma nessuna regola vieta la presenza di leoni, tantomeno se non disturbano la lettura.

E se le regole vengono rispettate, la signora Brontolini (la capo-bibliotecaria), non ha nessuna obiezione sul fatto che ci sia un leone in biblioteca, quindi lo “strano” ospite può sicuramente rimanere, l’importante è che rispetti le regole.

Il leone in biblioteca ruggisce

Il resto della storia di questo bellissimo libro illustrato non voglio svelarvelo, sappiate solamente che il leone si caccerà in un guaio a causa di un grosso ruggito che farà, perché costretto dalla situazione… ma la storia finirà come sempre bene, per la gioia dei piccoli lettori.

Un leone in biblioteca è un libro illustrato con dolcezza e poesia da Kevin Hawkes è scritto da Michelle Knudsen.

Anche se a primo impatto può sembrare “solamente” un libro sulla bellezza della lettura, in realtà al suo interno, affronta tanti piccoli argomenti complessi, la paura, l’accettazione della diversità, la capacità di ognuno di noi di superare regole e norme comportamentali quando queste vengono scontrarsi con la vita reale, ma anche e soprattutto l’importanza di rispettarle all’interno di una comunità.

In poche parole un libro, dove il bene è il fine ultimo da raggiungere, al di là di qualunque regola.

Assolutamente da avere nella vostra piccola biblioteca casalinga.

Se ti è piaciuta la recensione di questo libro illustrato per bambini, ti consiglio di acquistarlo presso una libreria indipendente per sostenere le piccole librerie e la cultura.
Se invece non puoi farlo, acquistalo su Amazon, partendo dal link che trovi su questo sito, contribuirai a sostenere la pubblicazione di nuove recensioni.

Un Leone in biblioteca è un libro illustrato edito da Nord Sud Edizioni

L’autrice del libro e l’illustratore

Michelle Knudsen è la scrittrice americana per bambini più venduta del New York Times.  Ha scritto oltre 47 libri per bambini, tra cui il bellissimo “un leone in biblioteca”.

Kevin Hawkes cresciuto in una famiglia creativa, tra musica, libri e progetti fatti in casa, ha passato la sua infanzia in Francia, che ha lasciato in lui un senso di storia ed avventura.

Ha sempre avuto la passione per l’illustrazione, pensava che fosse un modo per combinare la lettura ed il disegno.

Attualmente vive nel Maine (Stati Uniti), un territorio che con la sua natura gli ricorda un po’ l’Europa. Passa le sue giornate in casa a lavorare, anche se la sua voglia di fare giardinaggio, esplorare i boschi, le montagne e le spiagge lo porta spesso a distrarsi dal suo lavoro.

Un leone in biblioteca – la storia

IL LEONE IN BIBLIOTECA

La signora Brontolini, capo-bibliotecaria, è molto severa sulla questione delle regole. In biblioteca non è permesso correre e non si può alzare la voce. Ma quando un giorno compare un leone, nessuno è più sicuro di quel che si deve fare, perché… nessuna regola parla di leoni!
Con il passare del tempo, comunque, ogni cosa si aggiusta e il leone diventa un assistente bibliotecario perfetto: fa da divano per i bambini durante l’ora di lettura e si rende utile in mille altri modi. Almeno, fino al giorno in cui succede un imprevisto e, infrangendo le regole, il leone ruggisce a più non posso…